Per gli Ingegneri OK, cambiamento significa evoluzione. Se necessario, evoluzione significa risorgere dalle ceneri delle conoscenze precedenti

Come la Fenice – L’Innovazione e gli Ingegneri

 

Per gli Ingegneri OK, cambiamento significa evoluzione. Se necessario, evoluzione significa risorgere dalle ceneri delle conoscenze precedenti

Gli ingegneri devono acquisire la mastership dell’innovazione, non solo tecnologica ma anche aziendale e del cambiamento. Ingegneria significa ingegno, esperienza ed evoluzione.

 

GLI INGEGNERI E L’INNOVAZIONE

Cos’e’ l’innovazione?

Gli ingegneri dovrebbero porsi due domande:

  1. Cos’e’ l’innovazione?
  2. Tutti parlano di innovazione, ma cos’e’ veramente innovativo?

Ebbene, io penso che:

  1. L’innovazione nasca dalla giusta mentalita’
  2. Parlare di cose presumibilmente innovative – senza cominciare da noi stessi – equivalga a fare affermazioni trendy.
Gli ingegneri devono essere un faro. Questo comporta innovazione aziendale, non solo tecnologica
Gli ingegneri devono essere un faro. Questo comporta anche innovazione aziendale, non solo tecnologica

Cos’e’ l’ingegneria?

In questo caso, Wikipedia torna utile: ‘… La parola deriva dal latino ingenium e dalla stessa radice deriva il termine italiano “ingegno”. Nel significato originario, per ingegnere veniva inteso un uomo intelligente, pratico, capace di risolvere problemi …’

Mi sembra quindi ovvio che l’ingegnere non debba essere un mero tecnico – senno’ basta un perito o simile – ma debba usare il suo ingegno e la sua intelligenza.

Viene da se’ che con il semplice studio non si diventa piu’ intelligenti. Se poi cominciamo a parlare di intelligenza emotiva, le cose diventano molto piu’ complesse.

Ovviamente, tutto cio’ fa a pugni con certe concezioni stereotipate.

Gli Ingegneri dovrebbero sapere che dimenticando l'aspetto pratico non ci puo' essere innovazione
Gli Ingegneri dovrebbero sapere che dimenticando l’aspetto pratico non ci puo’ essere innovazione

 

INTELLIGENZA E PRATICITA’

La sfida

Un ingegnere dovrebbe affrontare problemi nuovi – od imprevisti – con mentalita’ aperta. Certo, il suo vasto bagaglio culturale e’ fondamentale. Tuttavia, se “segue il libro” non sta facendo il suo lavoro.

Ecco quindi la vera sfida per l’ingegnere:

  1. Deve misurarsi ogni giorno con se’ stesso

  2. Non deve mai adagiarsi sulla conoscenza acquisita

  3. Se necessario, deve essere pronto a “sfidare” l’ortodossia riconosciuta

  4. Trovare nuove strade dovrebbe essere la sua missione. Viene da se’ che tali strade devono essere innovative.

Avete mai fatto una perizia Industria 4.0 di un impianto industriale?
Avete mai fatto una perizia Industria 4.0 di un impianto industriale? Allora potete capire quanto deve imparare un ingegnere ogni volta che fa seriamente il suo lavoro

Case study: le perizie per l’iper-ammortamento di Industria 4.0

Quando sono entrato nel mondo delle perizie Industria 4.0, l’ho fatto per via della mia:

  1. Conoscenza in ambito di macchine e impianti industriali

  2. Notevole esperienza nelle relazioni tecniche innovative.

Quando ho preparato la prima relazione tecnica per l’iper-ammortamento, ho creato un qualcosa di completamente nuovo. Figuratevi che all’epoca non era ancora uscita la circolare esplicativa del MISE.

Se qualcuno di voi ha esperienze avanzate di volo, sa che sono necessario sia il ragionamento continuo che tanta esperienza. Da questo punto di vista, l'iscrizione ad un Ordine degli Ingegneri e' solo una formalita' - non un punto di arrivo
Se qualcuno di voi ha esperienze avanzate di volo, sa che sono necessario sia il ragionamento continuo che tanta esperienza. Da questo punto di vista, l’iscrizione ad un Ordine degli Ingegneri e’ solo una formalita’ – non un punto di arrivo

Impegno e ragionamento sono fondamentali

Chi non ha mai concepito un nuovo modello di relazione tecnica su un argomento estremamente complesso – come e’ l’iper-ammortamento – fara’ fatica a comprendere la quantita’ di ragionamento necessario.

Ebbene, gli studi di ingegneria mi sono serviti piu’ per il metodo, che per la sostanza.

Anche dopo l’uscita della circolare esplicativa sulla perizia 4.0, vi assicuro che completare la prima relazione pratica ha richiesto:

  1. Molto impegno
  2. L’uso dell’esperienza acquisita con relazione tecniche fatte per tutt’altri settori. Parliamo addirittura di sicurezza idraulica.
Chi di voi ha esperienza estera - non intendo uno stage od un Erasmus - sa bene quanto l'intelligenza emotiva e la conoscenza delle altre culture siano necessarie per operare con successo
Chi di voi ha esperienza estera – non intendo uno stage od un Erasmus – sa bene quanto l’intelligenza emotiva e la conoscenza delle altre culture siano necessarie per operare con successo

Intelligenza e praticita’

Possono dire quello che vogliono, ma consultare delle specifiche o delle norme non richiede chissa’ che intelligenza. Non richiede nemmeno un ingegnere.

Invece, la praticita’ e’ fondamentale. Diversamente, forse la carriera scientifica sarebbe piu’ appropriata: chi ama lo studio, dovrebbe scegliere la giusta via.

Lo sapete quante volte – nella mia vita – mi sono trovato di fronte a sfide ingegneristiche dove il “libro” non serviva assolutamente a niente?

Il bagaglio tecnico e' fondamentale. Tuttavia, l'ingegnere non deve mai dimenticare che deve costantemente dedicare del tempo all'innovazione tecnologica
Il bagaglio tecnico e’ fondamentale. Tuttavia, l’ingegnere non deve mai dimenticare che deve costantemente dedicare del tempo all’innovazione tecnologica

Ed il bagaglio tecnico?

Come ho detto:

  1. Il bagaglio tecnico e’ fondamentale, ma non e’ sufficiente per le nuove sfide – leggi innovazione
  2. Gli studi di ingegneria dovrebbero dare innanzitutto un metodo scientifico di approccio ai problemi ed alle opportunita’.

In fondo, Societa’ 5.0 e’ frutto piu’ della pratica ingegneristica che della teoria.

L'innovazione fa parte dell'evoluzione. Gli Ingegneri non vogliono fare la fine dei dinosauri
L’innovazione fa parte dell’evoluzione. Gli Ingegneri non vogliono fare la fine dei dinosauri

 

EVOLUZIONE E CAMBIAMENTO

Quello che tanti dimenticano?

Ecco qua:

  1. Il bagaglio tecnico iniziale e’ solo un punto di partenza

  2. Il metodo iniziale puo’ – e deve – essere perfezionato ed adattato alle specifiche esigenze

  3. L’ingegnere deve evolversi – umanamente, tecnicamente, mentalmente, ecc.

La laurea in ingegneria e l’eventuale esame di stato sono solo il punto di partenza. Poi comincia la vita.

Purtroppo, cambiamento e' spesso diventato uno slogan facile. Non si cambia per cambiare, ma per imboccare nuove strade - quelle giuste, intendo
Purtroppo, cambiamento e’ spesso diventato uno slogan facile. Non si cambia per cambiare, ma per imboccare nuove strade – quelle giuste, intendo

Il cambiamento

Quanto visto significa cambiare. Evoluzione e cambiamento sono delle costanti nell’universo.

Chi non si evolve, muore.

I marines dicono: adapt and win – adattati e vinci.

Io dico: se non ti adatti, muori.

Purtroppo, anche cambiamento viene spesso usato come slogan. Ma la persona intelligente – o meglio con ingegno – dovrebbe sapere distinguere uno slogan.

Adesso va di moda parlare di innovazione digitale. Tuttavia, va ricordato che il digitale non e' "buono" sempre, comunque ed a prescindere. Vedi la cyberwar
Adesso va di moda parlare di innovazione digitale. Tuttavia, va ricordato che il digitale non e’ “buono” sempre, comunque ed a prescindere. Vedi la cyberwar

 

LE VARIE TIPOLOGIE DI INNOVAZIONE

Innovazione digitale – Chi e’ costei?

Adesso si fa un gran parlare di innovazione digitale.

Va benissimo. Cio’ che non va e’ che e’ diventata una sorta di dogma.

Posto che anch’io bazzico molto l’ambiente digitale, vorrei ricordare che:

  1. L’innovazione e’ tale a prescindere. Se domani invento il teletrasporto analogico, che se fa? Si lascia perdere tutto perche’ non e’ digitale?

  2. I dogmi fanno a sberle con innovazione e cambiamento.

Il caccia multi-ruolo SU-35 e' un esempio di come l'ingegnere possa fare innovazione sfruttando al massimo la tecnologia esistente.
Il caccia multi-ruolo SU-35 e’ un esempio di come l’ingegnere possa fare innovazione sfruttando al massimo la tecnologia esistente. Il risultato e’ un caccia probabilmente superiore al mitico F-35 – un aereo ricolmo di ritrovati tecnici ma poco “ragionato”

Innovazione tecnologica

Adesso si’, che siamo nel reame degli ingegneri!

L’ingegnere innova grazie alla tecnologia. Magari sfrutta al massimo una tecnologia scoperta 2.000 anni fa, ma questo e’ quello che fa.

In fondo, si tratta di una figura tecnico-scientifica.

Aggiungo scientifica, perche’ la scienza ha fatto ben pochi passi avanti finche’ non e’ stato applicato il metodo sperimentale. In poche parole, quando esperimenta – ovvero fa innovazione – l’ingegnere contribuisce alla scienza.

Un CNC. Industria 4.0 e' l'esempio lampante di come l'innovazione tecnologica possa comportare una vasta innovazione aziendale - la Fabbrica 4.0
Un CNC. Industria 4.0 e’ l’esempio lampante di come l’innovazione tecnologica possa comportare una vasta innovazione aziendale – la Fabbrica 4.0

Innovazione aziendale

Ci sono tanti tipi di innovazione.

Ho scelto quella aziendale perche’ e’ l’ambito dove spesso si trovano ad operare gli ingegneri.

Provate a pensarci:

  1. Quante volte l’innovazione aziendale parte dall’ingegnere?

  2. Perche’ e’ stata creata la figura dell’ingegnere gestionale?

Peraltro, di solito innovazione tecnologica ed aziendale vanno a braccetto. Vedi Industria 4.0.

Troppo spesso i colleghi si "rinchiudono" nell'apparente sicurezza di un Ordine degli Ingegneri. Posto che una casa sicura e' una bella cosa, l'ingegnere dovrebbe gettarsi nella mischia
Troppo spesso i colleghi si “rinchiudono” nell’apparente sicurezza di un Ordine degli Ingegneri. Posto che una casa sicura e’ una bella cosa, l’ingegnere dovrebbe sapere gettarsi nella mischia

 

GLI INGEGNERI OK E L’INNOVAZIONE

Cos’e’ l’innovazione per gli Ingegneri OK?

Innovazione significa:

  1. Usare l’ingegno
  2. Adattarsi
  3. Cambiamento
  4. Evoluzione
  5. Studio ed esperienza, al fine di acquisire la mastership delle nuove tecnologie e – soprattutto – delle nuove discipline.

Per chiarirci: andare allo SMAU, non significa fare innovazione.

Personalmente, sono sempre stato stimolato dagli eventi - anche catastrofici - sul campo. Un ingegnere dovrebbe ritenere assolutamente necessario un contatto continuo con il campo. Diversamente, meglio sarebbe faro gli scienziati od i ricercatori
Personalmente, sono sempre stato stimolato dagli eventi – anche catastrofici – sul campo. Un ingegnere dovrebbe ritenere assolutamente necessario un contatto continuo con il campo. Diversamente, meglio sarebbe faro gli scienziati od i ricercatori universitari

Una vita di esperienza

Troppi ingegneri pensano che la laurea e l’eventuale esame di stato – cui segue l’iscrizione ad un Ordine degli Ingegneri – siano un punto di arrivo. Invece, sono un punto di partenza.

L’ingegnere studia duramente per alcuni anni, ma fa l’ingegnere per decenni.

Durante questi decenni, un ingegnere:

  1. Si evolve
  2. Impara
  3. Da’ un contributo fondamentale alla societa’.
La super-specializzazione senza evoluzione porta a perdere di vista il quadro generale. In questo campo, dobbiamo imparare dagli architetti - e pensare piu' a progettare che ai dettagli che possono essere affrontati dai periti
La super-specializzazione senza evoluzione porta a perdere di vista il quadro generale. In questo campo, dobbiamo imparare dagli architetti – e pensare piu’ a progettare che ai dettagli che possono essere affrontati dai periti

Se necessario, noi ingegneri dobbiamo:

  1. Andare ben oltre i confini dell’area iniziale di specializzazione
  2. Specializzarci in nuove aree
  3. Non esitare a mettere assieme le nozioni e competenze di varie branche dell’ingegneria.
  4. Creare nuovi campi di studio e d’azione.
Innovazione ed Ingegneri
Innovazione ed Ingegneri: non dobbiamo avere paura di esplorare nuovi concetti

 

L’INGEGNERE DEVE ESSERE VOLTO AL FUTURO

Case studySocial media

Nel corso della mia vita professionale, ho spesso imparato e padroneggiato – nel senso di mastership – nuove tecnologie e discipline.

Figuratevi che ho addirittura scritto un libro molto specialistico sull’uso dei social media.

Giusto per dire: quando mi sono laureato, Facebook e Google nemmeno esistevano. Eppure, ho praticato la disciplina dei social networks per anni.

D’altra parte, sono molti i colleghi che non sanno usare efficacemente i socials per scopi lavorativi.

La gestione delle emergenze insegna tante cose, anche dal punto di vista mentale ed umano. Inoltre, niente come un'emergenza stimola la creativita' dell'ingegnere
La gestione delle emergenze insegna tante cose, anche dal punto di vista mentale ed umano. Inoltre, niente come un’emergenza stimola la creativita’ dell’ingegnere

Case study – Project management e gestione delle emergenze

Il mio lavoro mi ha condotto in modo naturale al project management. Tuttavia, ad un certo punto ho fatto la certificazione Prince2 Practitioner – certamente non solo per la certificazione in se’.

La pratica e lo studio del project management mi hanno portato a:

  1. Acquisire la mastership della disciplina

  2. Tenere parecchi corsi in materia – anche per l’Ordine degli Ingegneri di Padova

  3. Organizzare convegni.

D’altra parte, il mio background personale mi ha portato ad addentrarmi in profondita’ nella gestione delle emergenze.

Come la fenice: evoluzione e mastership tramite la rinascita dalle ceneri dell'esperienza
Come la fenice: evoluzione e mastership tramite la rinascita dalle ceneri dell’esperienza

Il futuro: come la fenice

Dopo avere vissuto e lavorato in tanti Paesi, oserei dire che:

  1. Solo una minoranza di ingegneri ragiona come abbiamo visto
  2. Troppo colleghi non fanno il futuro, ma lo subiscono
  3. Chi e’ volto al futuro, costruisce il proprio futuro.

Gli ingegneri che vogliono fare vera innovazione hanno:

  1. Compreso cosa sono l’ingegneria e l’innovazione
  2. Deciso di perseguire la strada della mastership
  3. Raccolto la sfida.

Largo agli ingegneri del cambiamento!

Desideri contattare l'ingegnere autore dell'articolo?
Desideri contattare l’ingegnere autore dell’articolo?

 

CONTATTACI!

Puoi raggiungerci sia alla pagina contatti che commentando questo post.

Ci fa sempre piacere scambiare opinioni.

Puoi contattarci quando vuoi anche se:

  1. Vuoi approfondire aspetti specifici dell’ingegneria
  2. Desideri chiedere la nostra opinione.

Ingegneria OK e’ anche su Telegram – https://t.me/ingegneriaOK

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.